Le attività del club ripartono dopo la pausa estiva. Dopo un prima riunione di Consiglio Direttivo svoltasi in videoconferenza su Zoom, i soci del Fiera si sono ritrovati per la prima volta dal lockdown nella splendida cornice di Palazzo Cusani per una cena in amicizia. Un primo segnale di ripresa fortemente voluto dal presidente Bellenghi nell’ottica di una convivialità cambiata (ma non per questo soppressa) a causa del Covid-19.

Un incontro all’insegna di un consapevole distanziamento, predisposto nel pieno rispetto di tutti i presidi igienico-sanitari che la profilassi pandemica impone (a partire dall’uso delle mascherine) ma che ciò nonostante ha permesso di riprendere un racconto lasciato in sospeso sei mesi fa. Chi ha avuto la possibilità di partecipare all’evento di questa sera ha potuto apprezzare più che in altre occasioni la differenza tra una cena “comune” ed una cena tra rotariani: un’occasione d’incontro che diventa momento fecondo per dare vita a nuove idee e nuove iniziative.

Tornare a vedersi di persona anche se con una mascherina sul viso, stringersi virtualmente la mano dandosi il gomito, pensare ad attività di service fino a poco tempo fa inimmaginabili e ad una gestione del club che, lasciatasi l’emergenza alle spalle, dovrà fare i conti con una nuova quotidianità: è stato questo in un certo senso l’evento che ha di fatto sancito la maturità di un nuovo percorso evolutivo del Fiera già intrapreso dalla presidenza Bianco.

In un momento così importante non poteva ovviamente mancare la presenza (seppur virtuale) di Ugo Lanza e Augusto Ferrero, che hanno raggiunto i presenti con una telefonata di saluti.

Al termine della cena il tocco di campana (il primo della presidenza Bellenghi) ha sorpreso i presenti ancora intenti a discutere tra loro, segno evidente dell’affiatamento e del clima di amicizia che da sempre contraddistingue il nostro sodalizio. Mentre la sala gradualmente si svuotava e i soci si accomiatavano dandosi appuntamento alla prossima settimana, il presidente non ha potuto esimersi dal ringraziare tutti per la partecipazione e per la buona riuscita della serata.

Il primo “vero” tocco di campana della presidenza Bellenghi

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *