“Semplicemente Milano”: le storie dietro alle fotografie di Andrea Cherchi (conviviale online del 25 marzo 2020)

La seconda conviviale online del club è stata animata dall’intervento di Andrea Cherchi, giornalista e fotografo che ha portato la sua storia professionale, sintetizzando con due video ed alcune fotografie un racconto davvero straordinario ed inedito di Milano e dei milanesi. Iniziata come professione, quella di Andrea si è presto tramutata (come spesso accade per

“Coronavirus: dove siamo e cosa resta da fare” di Davide Ederle e Guido Silvestri (conviviale online del 18 marzo 2020)

L’epidemia di COVID-19 recentemente scoppiata in Italia sta mettendo a dura prova le strutture economiche e sociali del nostro Paese. Per uscire da questa crisi sanitaria in tempi ragionevolmente brevi è necessario che tutti i cittadini diano il loro contributo a quanti (medici, infermieri e forze dell’ordine) sono in prima linea nella lotta contro il

“Digital Health: le nuove frontiere della medicina” di Paolo Barbanti (conviviale del 19 febbraio 2020)

Aumento della speranza di vita, incremento della popolazione mondiale, miglioramento del tenore di vita, maggior coscienza del problema della salute, anche se in presenza del diffondersi di numerose patologie, sono fatti sotto gli occhi di tutti e sono anche conseguenza del progresso scientifico e dell’evoluzione della scienza medica. Proprio di questo trend evolutivo ci ha

“Il Fallimento è Rivoluzione” di Francesca Corrado (conviviale del 13 febbraio 2020)

Da ragazzo, durante le vacanze estive in Brianza, ero solito fare lunghe gite in bicicletta. Quante cadute! Credo di aver frequentato quasi tutte le farmacie della zona: cerotti, bende e alcol… Però credo di aver imparato una cosa almeno: saper cadere. Poi si andava dal meccanico che ti aggiustava la ruota, raddrizzava il manubrio, riparava

“Cambiamenti globali e sostenibilità della biosfera” (conviviale interclub del 27 Gennaio 2020)

Di effetto serra, riscaldamento globale, scioglimento dei ghiacciai… sentiamo parlare ogni momento. Tuttavia l’argomento deve essere affrontato nei giusti termini e con rigore scientifico. Con interesse abbiamo quindi ascoltato il nostro Oratore, professor di Ecologia presso il Politecnico di Milano con una lunga esperienza nel campo delle tematiche ambientali ed ecologiche: dalla dinamica e gestione

“Figli dei boss – Vite in cerca di verità e riscatto” (conviviale interclub del 22 Gennaio 2020)

In Italia il pregiudizio dei “figli di…” non si abbatte solo sui figli degli avvocati, dei notai, dei farmacisti e di altre stimate categorie professionali. Anche i figli dei boss, dei criminali associati a cosche mafiose, sono vittime di questo cliché che li inchioda ad un destino da cui, stando alle parole di Dario Cirrincione

“L’Economia della Felicità” di Luciano Canova (conviviale del 28 novembre 2019)

Quanti bambini ci saranno nel 2100? Quale percentuale di adulti nel mondo è alfabetizzata? Qual è l’aspettativa di vita media alla nascita oggi nel mondo? Quale percentuale di bambini di un anno al mondo è vaccinata contro il morbillo? Come è cambiato il numero di morti da disastri naturali negli ultimi 100 anni? È iniziata

Progetto Mentorship (conviviale interclub del 21 Novembre 2019)

Mercoledì sera il nostro Club, con la rappresentanza degli altri Club padrini, ha accolto un buon numero di soci del Rotaract Milano Sforza per rafforzare la nostra amicizia e per confermare la collaborazione reciproca. Il Rotary è sempre stato animato, tra gli altri, ma non solo, da due principi: il primo, detto in parole semplici,

“Felicità e moralità: inimicizia o alleanza?”: l’analisi di Giacomo Samek Lodovici (Interclub Rotary Milano Cordusio del 13 Novembre 2019)

Nelle nostre riunioni rotariane capita di incontrare argomenti di vario genere, dall’attualità alla tecnologia, dai temi specialistici a quelli più leggeri e al volontariato. Ieri abbiamo parlato di filosofia, insolito argomento, ma proprio per questo meritevole di approfondimento. Organizzata impeccabilmente dal Rotary Club Milano Cordusio, abbiamo avuto una serata impegnativa e, personalmente, mi sono trovato